Clamoroso! Ministero vara il calendario per la revisione dei rimorchi

Colpo di scena nell’annosa vicenda della re-introduzione delle revisioni per i carrelli porta-imbarcazioni.

Oggi pomeriggio, ad appena due giorni dall’entrata in vigore del D.M. n. 214 del 17 maggio 2017, quando ormai si pensava che nulla sarebbe successo a breve, a sorpresa il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto il decreto contenente l’atteso calendario per sottoporre a revisione obbligatoria i rimorchi di categorie O1 e O2 (O1: rimorchi con massa massima non superiore a 0,75 t; O2: rimorchi con massa massima superiore a 0,75 t, ma non superiore a 3,5 t), le cui pratiche erano ferme addirittura al 2003.

Ecco quanto dispone l’Allegato 1 del Decreto n. 211/18.05.2018.

 

Per l’anno in corso sono chiamati alla revisione i rimorchi delle categorie O1 e O2 immatricolati fino al 31/12/2000 ad esclusione di quelli già revisionati nel biennio precedente.

I rimorchi chiamati al controllo tecnico, a prescindere dal mese di immatricolazione, potranno utilizzare la finestra temporale intercorrente fra il 21 maggio e il 31 dicembre 2018.

La prenotazione va effettuata presso gli Uffici territoriali della Motorizzazione Civile dove verranno poi portati i rimorchi per le verifiche.

Nell’articolo del suddetto Decreto si precisa che «gli ispettori dovranno provvedere all’esecuzione del controllo del rimorchio nelle condizioni in cui viene presentato, sia carico o scarico.

Resta la piena responsabilità dell’utente sulla sicurezza durante lo svolgimento della prova e, in particolare, sulla sicurezza dell’eventuale carico».

Quindi, accertatevi che il gommone sia ben appoggiato sui rulli e che le fasce di fissaggio per il trasporto siano in regola secondo le norme di legge: devono avere la targhetta CE e rispondere alla normativa 12195-2 (per saperne di più vi rimandiamo all’articolo pubblicato sul fascicolo di agosto 2016, n. 351, della Rivista Il Gommone: potete richiedere il PDF cliccando qui).

Per l’anno 2019 le stesse categorie di rimorchi, immatricolati dal 1/1/2001 al 31/12/2006, quelli immatricolati prima del 2001 e non revisionati nel biennio precedente, dovranno essere sottoposti a revisione: stavolta, però, come termine per ottemperare al richiamo vale quello del mese di immatricolazione/revisione.

Nel 2020 alla revisione dovranno essere portati i rimorchi (sempre O1 e O2) immatricolati dopo il 1/1/2007 e quelli per i quali sono trascorsi 4 anni dalla prima immatricolazione o 24 mesi dall’ultima revisione. Il termine ultimo lo detta sempre il mese di immatricolazione o ultima revisione.

Negli anni seguenti, il controllo tecnico sarà effettuato con la periodicità prevista dall’art. 5, comma 1, lettera «a» del Decreto Ministeriale 2014/2017.

I rimorchi che non hanno ottemperato a precedenti chiamate di revisione non possono circolare, fino al controllo tecnico, incorrendo nelle sanzioni previste.

Dopo la revisione, a seguito di esito positivo, gli uffici MTCT rilasciano ai proprietari dei predetti rimorchi l’attestato di superamento del controllo, il certificato di revisione.


CREDIT BY IL GOMMONE https://www.ilgommone.net/clamoroso-ministero-vara-calendario-le-revisioni-dei-rimorchi/